mappa_roma_20

Durante le esplorazioni urbane ci sono alcuni oggetti che sono i “mai senza” del nostro kit di “sopravvivenza”.
 
1- IL QUADERNO DEGLI APPUNTI è sicuramente uno strumento un po’ demodé ma non c’è modo migliore per fissare nella memoria emozioni e notizie utili (il bello è rileggerli a distanza di tempo!). In qualche modo è l’eredità lasciata da anni e anni di Smemorande riempite con dediche, pensieri,cartoline e disegni! Oggi lo chiamano “scarpbook” ma noi vecchi nostalgici lo continuiamo a chiamare diario di viaggio…
Ora esiste una versione 2.0 di Moleskine  il Travel Journal per annotare e custodire itinerari, indirizzi, schizzi e appunti personali. 
 

KIT_quaderno

 

2- LA MACCHINA FOTOGRAFICA reflex, usa e getta, smartphone, compatta non importa…basta che sia con noi! Non esiste modo migliore per archiviare i ricordi riempiendo una volta gli album di famiglia e ora giga su giga delle nostre memorie.  L’amata reflex di Denyse decise di smettere di funzionare durante un viaggio a Bali…lasciandole per sempre il rimorso di non aver scattato la foto del secolo…da quel momento giriamo sempre con una di riserva!

 

KIT_MACCHINA

 

3- LE SCARPE COMODE non possono mai mancare ai nostro piedi. La scelta delle scarpe giuste prima di un viaggio o un’esplorazione è fondamentale. Traspiranti se è estate, impermeabili se diluvia, ammortizzate se dovete portare uno zaino pesante…insomma i piedi sono (oltre agli occhi e la mente) la parte più sollecitata e quindi meritano la giusta attenzione e cura!

 

kit_scarpe

 

4- I CEROTTI sono i nostri inseparabili compagni. Per quanto tu abbia scelto le scarpe più comode che hai nell’armadio…potrebbero tradirti e lasciarti in panne a metà giornata! Il peggior nemico delle esplorazioni urbane sono le vesciche!

kit_cerotto

 
Parola di giovane marmotta,
 
Den e Robi

Commenti

Commento

KIT dell’esploratore urbano
Roma