cammino di santiago

Prova a meditare sul sentiero, devi solo camminare fissando la strada sotto i piedi senza guardarti intorno e così cadi in trance mentre la terra scorre sotto di te.” Jack Kerouac

Nella bucket list delle “30 cose da fare prima dei 30 anni” ci eravamo ripromessi di percorrere la via Francigena, ma per celebrare il trentesimo compleanno di Roberto abbiamo affrontato i primi 190 km del Cammino di Santiago.

Il movimento lento che svela la terra ai tuoi occhi in tutta la sua potenza non è paragonabile a nessun altro viaggio. Difficile descrivere 9 giorni in un universo parallelo dove l’unica cosa su cui puoi contare sono..le tue gambe!

Infiniti passi uno davanti all’altro, 9 letti diversi, soddisfazione per aver oltrepassato i Pirenei. Fatica condivisa con nuovi amici…koreani, polacchi, americani e siciliani! Imparato lezioni importanti come la quantità di oggetti superflui che ci portiamo dietro. Compiere 30 anni con dei perfetti sconosciuti. Conquistare i timbri sulla credenziale. Cavalli selvaggi.Albe incredibili sulla campagna ghiacciata. Risotti con verdure sotto aceto. Tortillas. Boccadillos. Vino della Rioja. Antidolorifici. Sonni condivisi con camminatori russanti. Riscoprire l’istinto del nomade. Lo zaino sempre troppo pesante. Sognare che dietro la collina ci sia la meta e realizzare che mancano ancora molti chilometri.Scoprire di avere una volontà di ferro.

cammino_noi

Ci aspettano ancora 610 km per arrivare a Santiago de Compostela e da quando siamo tornati non facciamo altro che pensare a questo!

Ci siamo chiesti se questa esperienza ci abbia cambiati in qualche modo, tornare nel mondo reale dove tutto è veloce e superfluo è un trauma che può essere compreso solo da chi l’ha vissuto! :)
Quello che abbiamo capito è che c’è un intero stivale da esplorare a piedi e informandoci un po’ abbiamo scovato tantissimi cammini in Italia, ecco quelli che faremo molto presto!

LA VIA DEGLI DEI

La via degli Dei

La via degli Dei

La via degli Dei (o anche Sentiero degli Dei) è un antico cammino che collega le città di Bologna e Firenze, passando attraverso gli Appennini. Il nome deriva probabilmente dai toponimi di alcuni monti attraversati, fra cui Monte Venere a Monzuno e Monte Luario a Firenzuola (con riferimento alla dea Lua, invocata dai Romani in guerra), nei pressi del passo della Futa.
Utilizza un percorso principalmente di crinale molto simile ai percorsi utilizzati nel Medioevo per le comunicazioni fra Bologna e Firenze, e ancora prima dai Romani attraverso l’antica strada militare romana Flaminia minore di cui sono ancora presenti numerosi resti.

LUNGHEZZA: 128,8 km

TAPPE:6

VIE FRANCIGENE IN SICILIA

bronte

Anche in Sicilia esistevano nel Medioevo numerosi percorsi intrapresi dai pellegrini che intendevano recarsi a Messina e da lì a Roma e a Santiago da una parte o imbarcarsi per Gerusalemme dall’altra, attraverso un sistema di itineraria peregrinorum, caratterizzati dalla presenza di hospitalia, posti di ospitalità, a circa 20-30 Km l’uno dall’altro. Sulle orme dei pellegrini medievali, alcuni anni fa la Confraternita di San Jacopo di Compostela ha percorso a piedi un tratto della via Francigena siciliana che conduce da San Giacomo di Camaro (Messina) a San Giacomo di Caltagirone, due punti emblematici della tradizione compostelana in Sicilia. Le 8 tappe hanno toccato Spadafora, Castroreale, Tripi, Floresta, Bronte, Paternò, e Ramacca.

Numerose associazioni si stanno mobilitando per ridare vita a questo antico cammino e noi saremo sicuramente tra i primi a percorrerlo!

LUNGHEZZA: 230 Km

TAPPE: 8

CAMMINO DEI BRIGANTI

percorrendo il sentiero dei briganti

Il Cammino dei briganti è un percorso ad anello di 7 giorni che si snoda lungo i sentieri battuti 150 anni fa dai briganti della Banda di Cartore, uomini che avevano scelto la clandestinità ed una vita alternativa fatta anche di tanta violenza e stenti. Si cammina a quote basse (tra gli 800 e i 1300 m.s.l.m) tra la Val de Varri, la Valle del Salto e le pendici del Monte Velino. Partenza ed arrivo da Tagliacozzo (AQ).

LUNGHEZZA: 71 Km

TAPPE: 7

IL CAMMINO DEGLI ANGELI

cammino degli angeli

Mettersi un giorno gli scarponi in Piazza San Pietro e avviarsi per stradine di campagna e sentieri a scoprire 200 chilometri di Italia ‘minore’, dove vedere pellegrini con lo zaino in spalla non è ancora divenuto un’abitudine.

Il cammino degli angeli da Roma ad Assisi senza ricalcare che a tratti le antiche Vie, ormai trasformate per lo più in roboanti strade a quattro corsie, per un itinerario inedito, rivelatosi passo dopo passo in quattro lunghi anni, grazie al paziente lavoro sul territorio fatto dai volontari.

LUNGHEZZA: 200 km

TAPPE: 12

CAMMINI DELLA TRANSUMANZA

tratturo-magno-l-aquila-foggia

A piedi lungo il percorso che collega l’Aquila a Foggia alla scoperta dell’antico Tratturo Magno che oltre 50 anni fa veniva usato dai pastori per transumanza delle greggi con il cambio stagione. Una strada erbosa lunga oltre 250 chilometri e larga 111 metri: si tratta del tratturo più lungo ed importante d’Italia. Se volete ripercorrere questa antica strada, insieme a greggi e pastori fino in Puglia, seguite tratturomagno, lo scorso anno la partenza è stata il 29 settembre.

LUNGHEZZA: 250 km

TAPPE: 9

Quello che dovete fare adesso è infilarvi un paio di scarpe da trekking, riempire uno zaino e cominciare a camminare! Ricordatevi sempre che la meta è il cammino stesso!

Buen camino!
Denyse e Roberto

Commenti

Commento

I migliori cammini in Italia
Roma

Dove dormire

Lazio